Il giorno in cui devi presentare il tuo progetto si avvicina e non sai ancora da che parte cominciare? Stai ancora cercando un’idea per partecipare alla competizione di quest’anno?

Che tu abbia 7 anni o 25 anni, che tu voglia realizzare un progetto di ingegneria, un esperimento o un video, che tu sia un appassionato di botanica o di robotica quello che ti serve è una strada da seguire che ti porti dritto al tuo obiettivo.

Certo la strada te la puoi creare da solo procedendo per tentativi oppure puoi seguire dei percorsi già tracciati da chi prima di te ha già affrontato questi problemi.

Anche se un esperimento e una nuova invenzione seguono percorsi un po’ diversi hanno molti punti in comune, vediamo quali sono.

Identifica un problema

Una delle parti più difficili nell’affrontare un progetto è forse quella di trovare un punto di partenza, il tuo punto di partenza, l’argomento che vuoi investigare o il problema che vuoi risolvere.

Cerca tra le cose che ti interessano e ti appassionano di più, guardati intorno, osserva le persone e le cose che ti circondano. Informati: leggi i giornali, ascolta le notizie alla televisione, guarda video di divulgazione scientifica, discuti con i tuoi insegnanti.

Qual’è il problema di cui senti più spesso parlare nella tua classe, nella tua scuola o nella tua città? Di cosa si lamenta sempre il tuo vicino di casa o l’uomo intervistato dal notiziario in TV?

Non è necessario cercare lontano, forse l’obiettivo del tuo progetto è vicino a te, proprio dietro l’angolo.

Poni delle domande

Un grande progetto inizia con grandi domande.

Un buon progetto è quello che cerca di dare una risposta ad un problema specifico. Se la tua idea di “Ricerca di un nuovo sistema di propulsione per astronavi” è un po’ generica forse è meglio fare uno sforzo per approfondirla: inizia a porre delle domande, intervista esperti sull’argomento, insegnanti, scienziati o semplici appassionati, identifica e raccogli le risorse che potrebbero esserti utili (libri, articoli, documenti online, video).

Qual’è l’effetto della luce del sole sulla crescita delle piante? Come il colore dei materiali influisce sull’assorbimento del calore? Quale detergente produce più schiuma?

Se alla fine della tua  ricerca la tua idea si sarà trasformata in qualcosa tipo “Gli effetti della vicinanza di un buco nero sul motore a curvatura” allora sei pronto per passare allo step successivo.

Immagina

Prenditi un po’ di tempo per fare brainstorming con gli altri membri del tuo team o con persone che ritieni ti possano aiutare (insegnanti, genitori, esperti) per individuare quante più soluzioni possibili al tuo problema.

È il momento di fare ipotesi coraggiose e anticonvenzionali: non aver paura di proporre la tua intuizione.

Prendi spunto da quello che hai già visto o che altri hanno già fatto: saper riconoscere delle potenzialità in ciò che già esiste non significa copiare in maniera a-critica.

Alla fine dovrai individuare una soluzione tra tutte quelle che hai trovato: sarà la tua idea per un nuovo prodotto oppure un’ipotesi da verificare attraverso un esperimento.

Crea

A questo punto, a seconda che tu abbia deciso di lavorare a una nuova invenzione (un nuovo videogioco, un robot o il motore a curvatura di un’astronave) o a un esperimento, il tuo lavoro prenderà strade diverse: se vuoi realizzare un nuovo prodotto oppure migliorare un prodotto o un processo già esistenti, creerai un prototipo o un modello fisico. Se desideri verificare un’ipotesi che hai formulato dovrai predisporre un esperimento.

Verifica

Esegui dei test e raccogli dati per poter verificare che quanto hai realizzato sia esattamente quello che desideravi e risolva davvero il problema che ti eri posto inizialmente.

Cerca di dare un senso ai dati che raccogli (attraverso elaborazioni, tabelle e grafici) per trarre delle informazioni utili a raggiungere il tuo obiettivo.

La velocità del mio motore è quella che avevo pianificato? Le mie nanoparticelle mangia-spazzatura sono in grado di ripulire 1 Km quadrato di oceano?

Migliora

Non ti preoccupare se al primo tentativo non va tutto come ti aspettavi: molte delle scoperte e dei prodotti che oggi diamo per scontati perché fanno parte della nostra vita quotidiana hanno richiesto un lungo processo creativo fatto di tentativi e errori.

Se la verifica non da i risultati che speravi modifica il tuo prototipo o il tuo esperimento.

Se stai realizzando una nuova invenzione e ti accorgi che la soluzione che avevi pensato non è quella ottimale, individua una nuova soluzione, realizzala e effettua le nuove verifiche. Ripeti gli ultimi tre passi fino a che non hai raggiunto il tuo obbiettivo.

Se stai verificando una tua ipotesi attraverso un esperimento e l’ipotesi si rivela errata o imprecisa, non cambiarla! Ottenere un’ipotesi valida NON è l’obiettivo della competizione:  i giudici valuteranno che le conclusioni siano coerenti con i dati raccolti e elaborati.

Trai le conclusioni

Ora che il tuo progetto è terminato, è arrivato il momento di valutare i risultati e di comunicarli: hai ottenuto i risultati che ti aspettavi? La soluzione che hai adottato ti soddisfa? Porterai avanti il tuo progetto dopo la competizione? Hai già pensato ai prossimi step?

Risorse generiche

Google https://www.googlesciencefair.com/intl/it/student-resources

Risorse dedicate agli esperimenti

Science Fair Central https://www.sciencefaircentral.com/students/scientific-projects

PBworks http://mrseufertsclass.pbworks.com/f/Science.pdf

Ted Rowan’s Page http://users.rcn.com/tedrowan/primer.html

Risorse dedicate a nuovi prodotti e invenzioni

Science Fair Central https://www.sciencefaircentral.com/students/engineering-projects

CRScience http://www.crscience.org/pdf/EngineeringGraphics.pdf

Teach engineering https://www.teachengineering.org/k12engineering/designprocess

Digital Learning in Middleton http://digitallearninginmiddleton.blogspot.com/2019/03/steam-in-1st-grade-im-not-box.html